Ciao,

oggi voglio porti questa domanda fondamentale, perchè è bello e giusto perseguire la migliore qualità della vita per ciascuno di noi.

Voglio indurti a pensare.

Voglio farti comprendere cosa significa perseguire la migliore qualità della vita per ciascuno di noi.

Sappi che ciò è magnificato al massimo grado in linea teorica, ma poi – sconsolatamente – è vero che la cruda realtà egoistica e menefreghista lo nega.

Il tempo è tiranno, ma – se intellettualmente trovi intrigante la domanda – prenditi 6 minuti per leggere e poi prova a risponderti.

Nei precedenti articoli, più volte ho rappresentato che è importante poter avere un manufatto per costruire la tua casa, il tuo ufficio, la tua scuola, il tuo ospedale, il tuo tribunale, la tua palestra, il quale:

·       Pesa poco

quindi consente un ridotto consumo delle materie prime

ovvero genera un minore sfruttamento delle risorse naturali

·       È fatto principalmente di sabbia e calce

quindi usa prodotti naturali, presenti in natura in quantità preponderante e

non genera sfruttamento di terreno agricolo

·       Impiega un pizzico di cemento e non usa affatto gesso

quindi ha il minore impiego di prodotti inquinanti e poco salubri

inoltre non genera scarti inquinanti

·       Consuma poca energia

quindi consente il migliore compromesso con l’ambiente

·       Emette ridotte quantità di gas serra

quindi garantisce il maggiore rispetto dell’ambiente

·       È ecosostenibile

quindi è garanzia che il nostro Pianeta sopravviverà alla nostra crescita

·       E’ biocompatibile

quindi consente il massimo rispetto della qualità della vita

·       Garantisce salubrità, salute, igienicità

quindi consente elevata qualità della vita

·       È resistente al fuoco ed ininfiammabile

quindi è massima sicurezza contro il fuoco, nemico mortale dell’uomo

·       Isola termicamente ed acusticamente meglio di qualsiasi altro manufatto

quindi è garanzia di confort al minimo costo personale e generale

·       È robusto e sicuro

quindi è sicurezza dell’ambiente in cui vivi e garanzia contro il sisma

·       Richiede operazioni di montaggio semplici, del tipo “fai da te”

quindi facilita la costruzione e

minimizza le attrezzature necessarie per la lavorazione

·       Comporta costi e tempi di lavorazione ridotti

quindi consente risparmio di tempo e di danaro notevoli

·       Richiede un trattamento superficiale economico e veloce

quindi ancora aumenta il risparmio di tempo e di danaro

·       Nel ciclo finale della vita tecnica è facilmente ri-assorbibile dalla natura

quindi non genera inquinamento di sorta anche nello smaltimento post uso

 

Ti pongo di nuovo la domanda:

In Italia vale la pena studiare materiali da costruzione che consentono di migliorare la qualità della tua vita?

Io credo che valga la pena.

Però, sono il solo a crederlo?

Perché tu possa comprendere a pieno la portata della domanda, ti invito a considerare quanto affermato nell’articolo “Salubrità al centro” della dott.ssa Erika Seghetti del Green Building.

E cosa è Green Building ?

E’ un movimento internazionale per la Bioedilizia che opera da 25 anni.

Green Building esamina le maggiori sfide che dovranno essere affrontate nei decenni a venire:

  • urbanizzazione,
  • cambiamenti climatici,
  • consumo di suolo e di risorse naturali.

Nel settore delle costruzioni, Green Building promuove una serie di pratiche orientate alla riduzione dell’impatto ambientale ed al miglioramento dell’efficienza energetica.

Dopo essersi focalizzato esclusivamente sulla efficienza energetica, Green Building sta iniziando a considerare l’importanza della salubrità.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che il 25 % di tutte le malattie a livello mondiale, che provocano oltre 12 milioni di morti all’anno, siano attribuiti all’ambiente.

Se consideriamo che la maggior parte del nostro tempo viene trascorso in ambienti chiusi, è chiaro che si debba porre maggior attenzione all’ambiente interno.

Harvad T. H. Chan School of Public Health ha definito 9 Fondamenti di un edificio sano:

·                  ventilazione,

·                  salute termica,

·                  qualità dell’aria,

·                  umidità,

·                  polvere e parassiti,

·                  sicurezza e protezione

·                  qualità dell’acqua,

·                  rumore,

·                  illuminazione e vista.

Una scarsa qualità dell’aria interna e ventilazione sono associate ad esempio a una riduzione delle funzioni cognitive.

Inadeguate condizioni termiche possono provocare dei disturbi cardio-respiratori, mal di testa, irritazione agli occhi e alla gola e un generale peggioramento dell’umore.

Patologie molto più gravi derivano dalla presenza di amianto, muffe, legionella e agenti chimici vari, (cfr.: come si produce il cemento e quali materie vengono impiegate nel suo processo di produzione).

La salubrità di un edificio dipende quindi dalla ottimizzazione dell’ambiente interno.

La Bioedilizia si concentra sul miglioramento della qualità dell’aria interna.

 

Inoltre, costruire vuol dire consumare suolo e risorse.

Di tutte le materie prime estratte a livello mondiale, il 25 % viene utilizzato nell’edilizia.

La produzione stessa di materiali da costruzione provoca ingenti consumi energetici e idrici, che si sommano a quelli legati al trasporto.

I materiali fino ad ora comunemente utilizzati negli edifici producono milioni di kg di inquinanti organici persistenti.

Sostanze che respiriamo e che finiscono anche nell’ambiente esterno, dove rimangono per interi decenni e addirittura per secoli.

In Europa, come pure nel resto del mondo, il comparto delle costruzioni è responsabile di circa il 40% dei consumi energetici totali e di più del 50 % delle emissioni di CO2.

A questi numeri, si uniscono quelli dello scarto:

l’edilizia produce orientativamente 500 milioni di tonnellate di rifiuti speciali all’anno.

quantità, consumi, emissioni, altre incombenze per realizzare un metro quadrato di parete spessore 30 cm

Per contro è vero che:

·       gli occupanti degli edifici che rispettano elevati standard di qualità degli ambienti interni sono più produttivi e si ammalano molto meno

·       con conseguenze importanti in termini di spesa per aziende e sanità pubblica, oltre che per la qualità della vita della persona

·       l’edilizia sostenibile ha un valore immobiliare nettamente superiore a quella tradizionale, a vantaggio di proprietari e sviluppatori.

 

Hai letto?

Convieni che quanto scritto dalla dott.sa Erika Seghetti è vero?

 

Allora, perché non cerchi anche tu di rispettare tale filosofia di vita, che in realtà è concreta necessità di vita, in modo da garantire ai nostri nipoti la stessa qualità dell’ambiente che i nostri nonni hanno lasciato a noi?

E’ vero: non è colpa tua, se non ha mai pensato a questi aspetti fondamentali.

E’ vero: non ti sei preoccupato di questa concreta necessità di vita perché nessuno ti ha mai posto sul tavolo della vita la questione.

Non risulta che lo abbiano fatto i politici; nella scuola non era un valore riconosciuto; i media non si sono mai interessati dell’argomento; i tuoi conoscenti e i tuoi amici non hanno mai avuto idea di questi aspetti fondamentali.

Solo da poco, dopo i problemi che il cambiamento climatico sta creando, ti stai accorgendo che esiste un problema di sostenibilità e di rispetto dell’ambiente.

Ora sai e puoi operare in modo da garantire ai nostri nipoti lo stessa qualità dell’ambiente che i nostri nonni hanno lasciato a noi.

 

Allora, perché non usi IPERBLOCK che è “figlio anteriore” del Green Building e della Bioedilizia?

 

IPERBLOCK è nato prima ancora che i principi del Green Building e della Bioedilizia fossero concretizzati in Movimenti di pensiero ed riconosciuti in Associazioni mondiali, internazionali, nazionali.

Permettimi allora di riproporre la domanda in altro modo:

Per te vale la pena di impiegare IPERBLOCK che ti consente di migliorare la qualità della tua vita e di vivere in un ambiente sano?

 

Nel risponderti, ricorda che non è un caso che IPERBLOCK vanta riconoscimenti e Awards di numerosi enti quali Regione Lazio, C.N.R, Governo Italiano, Istituzione Gradevinarsva di Zagabria, Istituzione Tedesca L.G.A, Commissione della Comunità Economica Europea, UNIDO, proprio in forza di:

·                   ecosostenibilità,

·                   rispetto dell’ambiente,

·                   bioedilizia,

·                   risparmio energetico,

·                   riduzione delle emissioni,

·                   naturalità degli scarti,

·                   leggerezza,

·                   resistenza meccanica,

·                   resistenza al fuoco,

·                   isolamento termico,

·                   isolamento acustico,

·                   semplicità ed economia di costruzione,

·                   salubrità,

·                   igiene,

·                   salute,

·                   confort,

·                   sicurezza,

proprietà e prestazioni uniche che lo contraddistinguono rispetto a qualsiasi altro materiale da costruzione.

 

Infine, quando sei al bancone del tuo fruttivendolo, quando scegli la frutta o la verdura per te e i tuoi famigliari, tu cosa compri?

·       a 2,10 euro al chilo, la frutta e la verdura bio ?

oppure

·       a 1,80 euro al chilo, la frutta e la verdura trattata con pesticidi e fertilizzanti chimici ?

Penso che la risposta sia semplicemente ed indiscutibilmente:

la frutta e la verdura bio!

·       perché vuoi mangiare sano

·       perché la differenza in termini di qualità non è confrontabile

·       perché la differente salubrità è incomparabile

·       perché vuoi stare bene in salute

·       perché vuoi vivere bene

 

Allora, analogamente, vale la pena di scegliere IPERBLOCK perchè ti consente di migliorare la qualità della tua vita e di vivere in un ambiente sano !

 

Se vuoi sapere altro, non ti resta che leggere gli articoli che trovi sul blog che approfondiscono questi ed altri temi.

Grazie per aver letto fin qui.

A presto